giovedì 9 agosto 2007

Truecrypt: come mettere sotto chiave i propri dati

Quello che suggerisco oggi è un ottimo tool per chiudere sotto chiave i propri dati così da proteggere la nostra privacy anche sul computer di casa o d'ufficio.

TrueCrypt è un programma Free Open-Source che permette la cifratura "al volo" dei dati contenuti sul vostro computer sia che monti Windows Vista/XP/2000 o il suo alter ego Linux.
Cifratura "al volo" significa che i dati sono automaticamente cifrati e/o decifrati prima che vengano caricati o salvati sul disco rigido senza nessun intervento da parte dell'utente.
Nessuna informazione sul disco criptato può essere letta(decriptata) senza l'uso della password corretta o delle chiavi di cifratura corrette. Il programma come accennato può criptare un intero disco ( per es. nomi file, nomi directory, contenuti dei file, spazio libero o metadati, etc.)
I file possono essere copiati da e verso un disco Truecrypt montato, proprio come se fossero copiati su un qualsiasi disco (per esempio trascinandoli sull'icona del volume criptato).
Tutte le operazioni di cifratura e decifratura avvengono in memoria RAM senza comunque richiedere particolari requisiti di RAM.


Finestra principale di Truecrypt

Il funzionamento base di questa utility è quello di creare quindi un file cifrato visto dal sistema operativo come un disco virtuale che può essere montato proprio come un disco vero o una chiavetta USB.
Esistono due diverse modalità di installazione:
  • La prima modalità consiste nella solita installazione permanente sul computer;
  • Mentre la Traveller Mode è una procedura guidata che installa il necessario su di un supporto removibile per poter sempre aver con voi il programma ed utilizzarlo su qualsiasi computer.
TravellerDisk Utility

Vista la natura multipiattaforma del software è utile sottolineare che ciò che create con Truecrypt sotto Windows è naturalmente leggibile e modificabile anche sotto Linux ovviamente conoscendo le password!
Per gli utenti Linux però il programma ancora non ha una interfaccia grafica e deve essere gestito da linea di comando, anche se la gui è tra le feature previste nelle prossime release.

Per una introduzione al programma vi rimando al facile(seppur in inglese) tutorial per beginners presente sul sito del progetto. Mentre nella sezione Documentation e FAQ (sempre in inglese), potete approfondire gli aspetti più tecnici del programma e trovare risposta alle domande più comuni. Comunque a parte la documentazione il programma ha una sua localizzazione italiana che lo rende fruibile anche da chi non mastica l'inglese.
Selezione Lingua del Programma

Per gli appassionati di Mac: il progetto prevede presto una versione anche per MAC OS X, ma nel frattempo possono provare ad utilizzare la Disk Utility di MAC OS X così come descritto in questo articolo pubblicato su NOSTOPMAC.COM .

Mi raccomando non sottovalutate l'importanza della sicurezza dei vostri dati, e perdete anche 10 minuti con questo sw, perché vedrete che, a fronte di poche operazioni in più, potrete contare su una formidabile cassaforte digitale utile per conservare qualsiasi informazione privata!!!

Ad MAiora

Nessun commento:

Posta un commento

Per cortesia quando lasciate un commento identificatevi con il nome. Rispondere ad un anonimo per me che ci metto la faccia non è proprio il massimo ;-) Grazie